Modena: film sui “beur” al Festival Diritti Umani

di

La Giuria della 5a edizione di RightToHaveRights International Human Rights Film Festival, ha decretato film vincitore la pellicola di Gael Morel "Le chemins de l'oued".

MODENA – La Giuria della 5a edizione di RightToHaveRights International Human Rights Film Festival, composta da Matteo Giannacco (Presidente), Angela Ballestri, Siro Leonelli, Antonio Lemma, Teresa Gottardi, ha decretato film vincitore la pellicola di Gael Morel “Le chemins de l’oued”.
“Il film – si legge nella motivazione – regala una importante testimonianza del disagio di un giovane franco-algerino “straniero” nel paese che gli ha dato i natali e ancora più straniero nella sua terra d’origine. Il film di Gael Morel ben tratteggia una generazione di giovani “beur” francesi, ancora legati, loro malgrado, a una terra d’origine nella quale non si riconoscono e della quale non possono capire fino in fondo le dinamiche. Una pellicola che senza la pretesa della denuncia spinge lo spettatore a riflettere sulle difficoltà di appartenere a due culture con molti punti in comune, ma spesso in conflitto tra loro”.

Leggi   Omofobia, arriva la mappa che raccoglie segnalazioni e luoghi anti-LGBT
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...