Modena: lesbica madre a LaManicaTagliata

di

"Colando da ogni orifizio", in prima nazionale, inaugura giovedì 24 il festival di teatro e cinema gay/lesbico a Siena.

701 0

Venerdì 15 e sabato 16 febbraio 2002 al Teatro San Giovanni Bosco, via San Giovanni Bosco 150 Modena info 3484529576, presentazione dello spettacolo "Colando da ogni orifizio" di Claire Dowie.

Nove mesi fa avevo alcune certezze: facevo l’attrice, ero femminista, ero lesbica.

Poi, ho avuto un bambino.

E le certezze?

Stasera avrete l’opportunità di capire dove siano finite.

Vi avevo già detto che il padre del bimbo è gay? Allora provate voi a spiegare

alla mia ex com’è successo…

Io sono ancora impegnata a spiegarlo a me stessa.

Con queste parole si presenta, "Colando da ogni orifizio", piccolo giallo per un monologo comico interpretato da Carmen Giardina, attrice genovese, trapiantata da anni a Roma. La Giardina si è cimentata con molti drammaturghi del nostro tempo, da Pinter a Mamet, passando per Mark Ravenhill; sulle scene è stata diretta da registi come Giancarlo Sepe ed Egisto Marcucci; l’abbiamo anche vista al cinema, nei film "L’ultimo capodanno" di Marco Risi e in "Animali che attraversano la strada" di Isabella Sandri, in concorso all’ultima Mostra del Cinema di Venezia.

La dirige Sergio Basso, giovane regista milanese della Compagnia Teatraz (www.teatraz.org), formato alla scuola del russo Jurijj Alschitz, e reduce dal successo de "Le muse orfane" al Teatro Colosseo di Roma.

«Volevo lavorare – dice il regista – su un testo di Claire Dowie, attrice comica britannica, che mette in scena testi scritti da lei stessa. Nel ’93 scrisse "Colando da ogni orifizio", dove immagina che un’attrice lesbica incappi in una maternità "accidentale". Cercavo un’attrice che fosse all’altezza di ingaggiare un braccio di ferro con questo testo, esilarante, paradossale, dai ritmi comici serratissimi. Una perfomer con una grinta tigresca per coinvolgere il pubblico con un’inusuale iniezione d’energia. In un’ora che vola. Dopo giorni di provini, ho incontrato Carmen…in treno. Io da Milano, lei da Roma…Le ho fatto il provino, ha fatto la valigia, ci siamo chiusi in teatro per due settimane, … "colando" in caduta libera. "Colando" perché il testo è una prova di energia, oltre che di interpretazione: la protagonista deve oscillare continuamente tra i guizzi di Dario Fo e l’arguzia di Lella Costa, come un elegantissimo aliante che si affida all’energia del vento. Quando siamo usciti, "Colando da ogni orifizio" era lì, di fronte ai nostri occhi. Esisteva».

Venerdì 15 e sabato 16 febbraio 2002 al Teatro San Giovanni Bosco, via San Giovanni Bosco 150 Modena info 3484529576

[colando_da_ogni_orifizio]

di_Claire Dowie

regia_di Sergio Basso

con_Carmen Giardina

Compagnia Teatraz www.teatraz.org

Leggi   Torino, rischio chiusura per lo storico festival LGBT Lovers?
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...