Mostre: Magia Sexualis a Bagheria

di

Piero Montana, nei locali del Centro d’arte e cultura gay, via Mattarella a Bagheria, inaugurerà sabato 28 luglio alle ore 22.00 una mostra underground sulla magia sessuale di...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
851 0

Una nuova Abbazia di Thelema, una chiesa di Satana sta per nascere a Bagheria? No, ma sicuramente assisteremo ad un’altra delle provocazioni di Piero Montana, che nei locali del suo Atelier (Centro d’arte e cultura gay), via Mattarella a Bagheria, inaugurerà sabato 28 luglio alle ore 22.00 una mostra underground sulla magia sessuale di Aleister Crowley, svelandone attraverso le opere d’arte contemporanea in esposizione i rituali più scabrosi e segreti.

In una sintesi infatti di magia nera e rossa, l’opera dell’uomo, comunemente noto, come il più “perverso” del mondo, che amava ribattezzarsi la Grande Bestia con allusione alla Bestia 666 dell’Apocalisse, l’opera di un mago, di un poeta, pittore, caratterizzato dal genio dello scandalo e da un dandysmo superiore a quello dello stesso Oscar Wilde, sarà illustrata in maniera esaustiva nell’allestimento che Montana ha realizzato con opere anche di altri artisti, quali Lorenzo Maria Bottari, Nicolò D’Alessandro, Alessandro Di Giugno, Franco Faraci, Lorenzo Guzzo, Marco Intravaia, Valeria Troja e la performance di Massimo Milani.

“Magia Sexualis. Aleister Crowley e il dio occulto”, (questo è il titolo della mostra), sarà dunque un omaggio ad un personaggio eccentrico, ma soprattutto ad un pensatore fondamentalmente anarchico e libertario, che tanta influenza esercita ancora nella controcultura contemporanea, per aver voluto in sintesi conciliare la sua estrema ribellione esistenziale contro il puritanesimo e la repressione morale dell’età vittoriana con l’anelito ad una spiritualità nuova che potesse arricchire piuttosto che impoverire le potenzialità creative dell’uomo con liberarne tutte le energie represse a partire da quelle psicosessuali.

Ma sarà poi una provocazione, quella che Montana ci proporrà con il suo ultimo allestimento?

Dai molti interessi culturali che il mago inglese, paladino dell’amore libero e di un eros polimorfo, ha suscitato a livello internazionale con la sua opera, e qui citiamo solo quelli di William Samesert Maugham, Johns Simonds, Colin Wilson, Kennet Grant, Kennet Anger, e in Italia quelli di Julius Evola, Giorgio Galli, Leonardo Sciascia, Vincenzo Consolo, Mario Pasi, non sarebbe al contrario da considerarsi una provocazione dimenticare che ad un ora di treno da Palermo esiste ancora a Cefalù l’Abbazia di Thelema, affrescata da Crowley con dipinti esoterici e osceni, sia pure oggi in stato di abbandono e chiusa al pubblico?

CENTRO D’ARTE E CULTURA GAY

Via Bernardo Mattarella, 64 – tel: 3497230857

BAGHERIA ( PA )

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...