MSF su risoluzione OMS su accesso farmaci Aids

di

L'organizzazione umanitaria 'Medici senza frontiere' si e' rallegrata oggi a Ginevra per la recente risoluzione dell'Organizzazione mondiale della sanita' (Oms) sull'accesso ai farmaci per l'aids.

GINEVRA – L’organizzazione umanitaria ‘Medici senza frontiere’ si e’ rallegrata oggi a Ginevra per la recente risoluzione dell’Organizzazione mondiale della sanita’ (Oms) sull’accesso ai farmaci per l’aids.
L’Assemblea dell’Oms, riunita in sessione annuale la settimana scorsa, ha approvato “un’importante risoluzione in materia di lotta all’aids nei Paesi in via di sviluppo. La risoluzione sottolinea la necessita’ di diffondere su larga scala i trattamenti antiretrovirali” e “ribadisce con forza il diritto di tutti i Paesi a utilizzare nel modo piu’ flessibile tutte le misure di salvaguardia contenute negli accordi internazionali in materia di brevetti sui farmaci”, spiega Msf in un comunicato.
I trattamenti antiretrovirali hanno “permesso di trasformare l’Hiv da una sentenza di morte a una malattia con cui e’ possibile convivere”, sottolinea il comunicato.
“Il testo della risoluzione ha recepito in larga parte le raccomandazioni di ‘Medici Senza Frontiere’ in materia di rafforzamento del sistema di pre-qualifcazione dei farmaci antiretrovirali e impegna il Direttore generale dell’Oms ad agire concretamente in questa direzione”, si rallegra l’organizzazione umanitaria. Per Msf infatti il sistema della pre-qualificazione si e’ fino a oggi dimostrato uno “strumento utilissimo per diffondere nei Paesi in via di sviluppo farmaci efficaci, economici e di qualita’”.

Leggi   "Il chemsex fa parte della cultura gay": è polemica
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...