Mutui gay, chi ci guadagna?

di

La crisi economica porta gli istituti di credito a dotarsi di strumenti nuovi. Una banca straniera fa da apripista e annuncia l'erogazione di mutui anche alle coppie di...

1538 0

Ci guadagnano i richiedenti: in questo periodo di crisi le banche stentano a erogare mutui a lungo termine. Presentare all’istituto l’accumulo dei due stipendi facilita la decisione della banca ad erogare il denaro in quanto si sente più tutelata. Succede già per qualsiasi persona si porti alla banca come garante del proprio mutuo.

Ci guadagna la banca: in mancanza di un regime di comunione di beni come è nel caso delle coppie di fatto, i due componenti della coppia sono entrambi costretti ad offrire le garanzie per il pagamento della rata. La banca in un colpo solo conquista due clienti e ipoteche sui beni di tutti e due. Succede già per qualsiasi persona si porti come garante del proprio mutuo.

Ci guadagnano i richiedenti: la banca rinuncia ad una parte del suo guadagno. Più precisamente Bhw Bausparkasse offre una riduzione dello 0,15% su questo suo introito. In questo periodo di crisi tutti gli spread sono aumentati sensibilmente, ragione per cui anche uno sconto che può sembrare minimo serve comunque a diminuire l’importo della rata.

Ci guadagna la banca: l’istituto non ha comunicato lo spread che è in grado di offrire solitamente, un valore che cambia mensilmente secondo l’andamento dei tassi di interesse. Non sappiamo dunque a quanto ammonti attualmente con la riduzione offerta alle coppie di fatto.

Ci guadagnano i richiedenti: La co-intestazione obbligatoria fa sì che in caso di decesso del partner l’immobile non possa andare in eredità ai familiari del defunto in maniera automatica. Nessuna rivendicazione da parte loro potrà più essere avanzata in caso di mancanza di un testamento. 

Ci guadagna la banca: la cointestazione dell’immobile non è obbligatoria nel caso di una coppia regolarmente sposata. Al contrario, è richiesta obbligatoriamente alla coppia di fatto per dimostrare il suo status, appunto, di coppia. Questo consente all’istituto di credito di far valere diritti su entrambi i richiedenti.

C’è da dire che ad oggi chiunque può portare alla banca un garante col quale accumulare reddito e garanzie di pagamento della rata, e senza obbligo di co-intestazione dell’immobile. Ben venga quindi l’operazione commerciale annunciata da Bhw Bausparkasse che però deve essere migliorata dal punto di vista dei benefici (ad esempio un’agevolazione sulle polizze di assicurazione).

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...