Narcotizzava e rapinava gli amanti, arrestato

di

Contattava telefonicamente omosessuali in cerca di compagnia, scegliendoli su annunci pubblicati su quotidiani della capitale. Quindi li raggiungeva a casa, li narcotizzava e li derubava.

ROMA – Contattava telefonicamente omosessuali in cerca di compagnia, scegliendoli su annunci pubblicati su quotidiani della capitale. Quindi li raggiungeva a casa, li narcotizzava e li derubava. M.F., romano di 32 anni, e’ stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Pomezia con l’accusa di aver rapinato un uomo di 44 anni, anch’ egli di Roma.
La vittima ha raccontato ai militari di aver ospitato uno sconosciuto, che gli aveva telefonato dopo aver letto un annuncio, nel suo appartamento dell’ Eur. Approfittando di un momento di distrazione del padrone di casa, l’uomo ha inserito in un bicchiere di birra un sonnifero, che in pochi minuti lo ha fatto addormentare. Al suo risveglio, secondo la denuncia, il padrone di casa si e’ ritrovato da solo, nudo e sdraiato sul letto.
Il suo ospite gli aveva rubato il telefono cellulare, una catenina d’oro e il portafoglio con 150 euro in contanti, le carte di credito e i documenti personali. La vittima del furto si e’ rivolta alla stazione carabinieri Divino Amore. I militari, nel 2002, avevano arrestato un uomo che con lo stesso sistema aveva rapinato altri omosessuali: M.F. e’ stato riconosciuto attraverso le foto segnaletiche. Nella sua abitazione i carabinieri hanno trovato la refurtiva e il sonnifero utilizzato per narcotizzare la vittima.

Leggi   "200 arresti, almeno 20 ragazzi morti": il video shock sulle persecuzioni dei gay in Cecenia
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...