Nasce il portale turistico della Puglia gay friendly

di

Dopo la Toscana, la Puglia apre al turismo lgbt con un portale web che elenca le strutture gayfriendly. "Vogliamo un turismo amico di tutte le differenze e contro...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
8881 0

Sarà on line da domani 21 luglio, all’indirizzo www.partifriendly.com il primo portale del turismo "friendly", cioè amico di tutte le differenze e contro le discriminazioni: di orientamento sessuale e identità di genere, razza, religione, culture, ecc. Una iniziativa che parte dalla Puglia e più precisamente da Bari, dall’intraprendenza e dall’esperienza di cinque donne che hanno costituito l’associazione Partifriendly, di cui è presidente Tommy Ditano, e composta da Titti De Simone, Pina Cotroneo, Francesca Vitucci e Elena Violante.

Il portale però non si occuperà solo della Puglia, ma si propone di offrire una rete di operatori turistici, strutture, attività e associazioni, di tutta la penisola, al servizio dei visitatori italiani e stranieri. PartiFriendly nasce dal desiderio di creare una rete di scambio e di incoming sul turismo etico, ecosostenibile e responsabile. Friendly è un’offerta turistica nel rispetto dell’ambiente e dei diritti fondamentali della persona, della parità di trattamento e della non discriminazione di tutte le differenze. A sostenere i principi del progetto infatti sono scese in campo associazioni che si battono per i diritti civili, come Amnesty International e Famiglie Arcobaleno, l’associazione di famiglie omosessuali con figli, e iniziative come quella della cooperativa Explorando, finalizzate al turismo sociale.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...