New York: incostituzionale negare le nozze ai gay

di

Secondo la sentenza emanata dal tribunale di New Paltz, rifiutare agli omosessuali il diritto di sposarsi sarebbe incompatibile con la tutela dell'eguaglianza garantita dalla costituzione dello stato.

NEW YORK – Secondo la sentenza emanata oggi dal tribunale di New Paltz (un villaggio nello stato di New York), rifiutare agli omosessuali il diritto di sposarsi sarebbe incompatibile con la tutela dell’eguaglianza garantita dalla costituzione dello stato.
Con questa motivazione il tribunale ha respinto le accuse lanciate contro il sindaco di New Paltz, Jason West, di avere violato la legge nel congiungere in matrimonio decine di coppie omosessuali, senza la debita licenza, lo scorso febbraio.
“Nessuna delle ragioni addotte contro il matrimonio omosessuale sovrasta le garanzie di tutela dell’eguaglianza, sancite dalla costutizione dello stato (di New York) e dalla costituzione federale” degli Stati Uniti, ha sentenziato il giudice, Jonathamn Katz.

Leggi   Trump è pronto a perdonare Joe Arpaio, lo sceriffo che odia gay e immigrati
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...