New York Times: il papa propose all’Argentina le unioni civili

di

Secondo il prestigioso quotidiano americano il nuovo pontefice avrebbe proposto al governo argentino le unioni civili pur di non fare approvare il matrimonio gay.

1985 0

Papa Francesco ha un atteggiamento pragmatico verso i diritti dei gay, anche se ha guidato l’opposizione della Chiesa alla legge argentina sui matrimoni fra persone dello stesso sesso, approvata nel luglio 2010. Lo scrive oggi il New York Times, secondo il quale, durante un animato incontro fra i vescovi prima del varo del provvedimento, l’allora arcivescovo di Buenos Aires Jorge Bergoglio propose come soluzione di compromesso l’appoggio all’unione civile per le coppie gay.

L’idea risuonò come “un anatema” per molti dei vescovi presenti nella sala. Era il 2010 e il futuro Papa Francesco, che pure era in prima linea contro la legge che stava per essere approvata, tirò fuori la sua proposta nel corso di un “infuocato meeting” dei vescovi, infiammando gli animi. Ma – scrive ancora il quotidiano – “offrendo una significativa visione sullo stile della leadership che potrebbe caratterizzare il suo papato”. “Quella – prosegue il Nyt – di un mediatore disponibile al compromesso e al dialogo con le controparti, compresi i detrattori”.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...