Niente divisa nei porno. Marine USA condannato e poi assolto

di

Condannato per aver indossato la divisa durante un porno, un marine USA è stato reintegrato nelle file dell'esercito perché in parte era nudo e quindi non veicolava del...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
3386 0

"Violazione del regolamento sull’uniforme", è questa l’accusa con cui era stato giudicato colpevole un sergente dei marine americani dalla corte marziale. Matthew W. Simmons, infatti, indossava la divisa con tanto di onorificenze al valore e medaglie al merito appuntate durante le riprese dei video porno a tema, manco a dirlo, militare, per 3 case di produzione. Si tratta di Active Duty, College Dudes, e Corbin Fisher, tre siti web molto famosi soprattutto per i protagonisti dei film, quasi sempre ragazzi della porta accanto, etero curiosi o, come nel caso di Simmons (che nei film appare come "Christian Jade" o "Adam"), militari.

La corte di appello, però, è stata più clemente riammettendo nelle file dell’esercito Simmons in quanto al momento delle riprese non stava indossando l’intera uniforme ma solo una parte, stabilendo un precedente per questo genere di film porno con i marine come protagonisti che in America hanno molto seguito. "Simmons – recita la sentenza di appello – non veicola l’idea del Governo degli Stati Uniti durante le riprese in quanto non indossa l’uniforme completa ma solo una parte"

Leggi   Obbligava i compagni a vedere i suoi video porno, squalificato il sollevatore Antonino Pizzolato
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...