Nozze gay: oggi il voto al Senato USA

di

Le nozze gay dividono i repubblicani a poche ore dal voto del Senato sull'emendamento costituzionale che definisce il matrimonio come "unione esclusiva di un uomo e di una...

NEW YORK – Le nozze gay dividono i repubblicani a poche ore dal voto del Senato sull’emendamento costituzionale che definisce, su indicazione della Casa Bianca, il matrimonio come “unione esclusiva di un uomo e di una donna”.
Il capo dei repubblicani al Senato Bill Frist ha detto che il tema è così scottante che non sparirà dal radar della politica dopo il pronunciamento parlamentare di oggi.
I repubblicani, divisi al loro interno, stanno serrando i ranghi per far prevalere la disciplina di partito e assicurare una sconfitta onorevole.
La squadra del presidente George W. Bush al Senato sa già che non riuscirà a raggiungere i 60 voti necessari per mandare avanti l’emendamento ma spera di potere conseguire la maggioranza semplice di almeno 50 sì alla proposta.

Leggi   Savona, c'è il primo divorzio da unione civile
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...