Nuove leggi pro-gay in Estonia

di

Il nuovo Codice Penale equipara la età del consenso per rapporti eterosessuali e omosessuali.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Mercoledì 6 giugno, il Riigikogu, il Parlamento della repubblica di Estonia, a votato con 51 voti contro 1, un nuovo codice penale, che sostituirà il COdice Criminale corrente, una versione rettificata del modello sovietico del Codice Criminale che è entrato in vigore il 1 giugno 1992. DA allora l’unico articolo anti-gay della legge criminale prevedeva una età del consenso più alta per le relazioni gay (16 anni) rispetto a quella prevista per le relazioni etero (14 anni), contiene un articolo speciale per il sesso gay e lo stupro gay e non cambiava la fraseologia dispregiativa (pederastia).

L’articolo 141 del nuovo Codice Penale non fa differenze tra stupro gay o eterosessuale e prevede la stessa età di 14 anni per il consenso per entrambi, mentre la punizione per lo stupro rimane la stessa – da 2 a 5 anni di confino. La sanzione per rapporti sessuali tra consenzienti con una persona minore di 14 anni è diventata decisamente più morbida – fino a 3 anni di confino (articolo 145) invece del precedente confino di 4 anni (rapporto vaginale) e da 2 a 5 anni (rapporto anale). L’articolo 146 prevede il confino fino a 2 anni per aver soddisfatto i propri desideri sessuali con una persona minore di 14 anni di età in modi diversi dal rapporto sessuale.

Un leggero passo indietro può essere registrato in un capitolo speciale dedicato ai diritti umani e politici. L’articolo 151 prevede pene per incitamento all’odio sociale o violenza sulla base della nazionalità, razza, colore, sesso, lingua, origine, religione, opinione politica, stato sociale o delle proprietà. L’articolo 152 tratta la violazione dei diritti o la fornitura di vantaggi illegali sulla base della nazionalità, razza, colore, sesso, lingua, origine, religione, opinione politica, stato sociale o delle proprietà. La lista segue quella menzionata nell’articolo 12 della Costituzione della Repubblica di Estonia con una sola differenza: "o su altre basi" viene omesso nel codice penale. Allo stesso tempo, l’orientamento sessuale manca ancora nella lista e non può nemmeno essere compreso teoricamente nelle "altre basi" all’interno di questa legge.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...