Obama sceglie un gay come ambasciatore in Nuova Zelanda

di

David Huebner, dirigente della Glaad, rappresenterà l'amministrazione statunitense anche nelle Isole Samoa. La nomina, contemporaneamente al dicorso di Obama alla cena dell'Human Rights Campaign.

2316 0

Questo potrebbe essere il primo incarico veramente di alto livello politico che Barack Obama assegna ad un rappresentante di primo piano della comunità lgbt statunitense. Si tratta di David Huebner dirigente della nota associazione Glaad, che da oggi è il primo ambasciatore americano dichiaratamente gay. Huebner rappresenterà l’amminsitrazione Obama in Nuova Zelanda nel cui territorio rientrano anche le Isole Samoa.

E non è una coincidenza se la nomina ufficiale di Huebner conciderà con il discorso che il presidente Obama pronuncerà sabato prossimo alla cena dell’Human Rights Campaign, prima del corteo degli attivisti lgbt previsto per la domenica successiva a Washington. Come abbiamo avuto modo di ricordare altre volte, le associazioni e i gruppi lgbt statunitensi stanno esercitando pressioni sul primo governo guidato da un uomo di colore perché mantenga le promesse fatte a gay e lesbiche durante la campagna elettorale. Leit motiv di queste pressioni è l’abolizione del Don’t Ask Don’t Tell. Il portavoce della Casa Bianca, Robert Gibbs, ha assicurato che Obama "sta facendo progressi su questa questione".

Leggi   L'umorismo di Trump sui gay: "Mike Pence li vuole impiccare tutti"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...