Olanda: gay xenofobo vince le elezioni

di

Pym Fortuyn è stato spesso al centro di roventi polemiche per le sue posizioni populiste.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Due partiti anti-immigrazione guidati da un controverso personaggio omosessuale hanno vinto 17 dei 45 seggi del consiglio della città di Rotterdam, in Olanda, alle elezioni che si sono tenute l’8 marzo scorso. I giornali affermano che il risultato elettorale potrebbe portare il professore gay Pym Fortuyn una potenziale potenza politica alle prossime elezioni generali che si terranno a maggio. I giornalisti sostengono infatti che la sua coalizione portebbe ottenere 20 dei 150 seggi in Parlamento.

Fortuyn e i suoi alleati avversano in maniera particolarmente forte le posizioni anti-gay e conservatrici degli immigrati musulmani. Alcuni prelati musulmani lo scorso anno sono stati minacciati di denuncia per aver definito l’omosessualità una "malattia vergognosa, sacndalosa e intollerabile" che potrebbe "distruggere la società".

Il primo ministro olandese Wim Kok aveva denunciato come "molto seri e straordinariamente offensive" le affermazioni: «Devono essere consapevoli delle regole e dei valori che sono stabiliti nella legge olandese – ha detto Kok – Con le loro parole, gli imam potrebbero intenzionalmente o non intenzionalmente incitare alla violenza contro gli omosessuali».

Ci sono circa 800.000 musulmani in Olanda, molti provenienti dal Marocco o dalla Turchia, pari a circa il 5% della popolazione.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...