Omicidio al cianuro, assolta Daniela Stuto

di

Era stata accusata di aver avvelenato l'amica con cui, secondo l'accusa, avrebbe avuto una contrastata relazione lesbica.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
956 0
956 0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


ROMA – Daniela Stuto, la ragazza accusata dell’omicidio dell’amica Francesca Moretti con la quale, secondo la tesi montata dall’accsua avrebbe avuto una contrastata relazione lesbica, è stata assolta per non aver commesso il fatto dalla Seconda Sezione della Corte d’Assise.

Francesca Moretti era stata avvelenata con 300 milligrammi di cianuro nel novembre del 1999. Il pm Lina Cusano aveva chiesto 25 anni di reclusione, l’avvocato di parte civile aveva proposto una perizia psichiatrica per provare a trovare un movente che fino alla fine non è saltato fuori. La Corte, i giudici togati e i giudici popolari, dopo tre ore di camera di consiglio, hanno deciso per la sua innocenza.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...