Omofobia a Scotland Yard

di

Il capo di Scotland Yard ha ammesso la presenza di omofobia in una minoranza di ufficiali del celebre servizio di polizia britannico.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Il capo di Scotland Yard ha ammesso la presenza di omofobia in una minoranza di ufficiali del celebre servizio di polizia britannico.

Ian Blair ha aggiunto che la polizia londinese si dovrà occupare seriamente della discriminazione che esiste nel servizio nei confronti dei gay, delle donne e degli handicappati.

"Dobbiamo evolverci verso una situazione dove il fatto di avere dei colleghi gay, o musulmani, o sieropositivi sarà accettata come normale, e non creerà più un’ansietà tanto forte quanto inutile, casusata da queste differenze" ha dichiarato al giornale The Indipendent il comandante Brian Paddick, 42 anni, ufficiale della polizia dichiaratamente gay.

Il Primo Ministro Tony Blair deve lanciare questa settimana una campagna per lottare contro le differenti forme di discriminazione.

di Gay.com France

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...