Omofobia, Bossi: “Bene la bocciatura della legge”

di

Il senatùr dice la sua sulla recente bocciatura della legge sull'omofobia che secondo lui sarebbe stata una ingiusta severità contro "le persone normali si sentono disturbati da certe...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1408 0

I figli "giusti" e "non giusti" – "Meno male, non è passata l’aggravante

dell’omofobia". A dirlo e’ il leader della Lega Nord Umberto Bossi riferendosi alla proposta di legge contro l’omofobia. "Tutti sperano di avere figli che stanno dalla parte giusta, questo e’ un augurio che facciamo a tutti, non era giusto aumentare le pene per quelli che si sentono anche un po’ disturbati da certe manifestazioni, persone normali che a volte si lasciano scappare qualche parola in senso anche bonario".

 

Le affermazioni omofobe del Senatùr – Non è la prima volta che il

leader della Lega fa affermazioni di questo tono. All’indomani della frase di Silvio Berlusconi "meglio playboy che gay", Bossi difese l’alleato: "Berlusconi è stato massacrato dai magistrati, mai visto un Premier massacrato così" e aggiunse: "Pensate se agli uomini non piacessero le donne". Sempre in difesa di Berlusconi, un’altra volta disse che il premier aveva salvato l’Italia  "dal disastro, dicendo no alla famiglia orizzontale e alla pedofilia." C’è da dire che il figlio Renzo non è da meno. In un’intervista a Vanity Fair disse che "nella vita va provato tutto, tranne droga e culattoni".

Leggi   Sito web russo LGBT bandito per aver "violato" la legge sulla propaganda gay.
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...