Oscurato il sito del Mamamia. Inserite foto di bambine

di

Sequestrato il sito del famoso locale di Torre del Lago. Nel forum la Polizia Postale ha trovato foto di bambine. "Piena collaborazione per le indagini. Forse è stato...

1046 0

La polizia postale ha oscurato il sito web del Mamamia di Torre del Lago, uno dei locali notturni gay più noti della Versilia. Sul forum del sito www.mamamia.tv, infatti, un utente aveva postato alcuni giorni fa una quindicina di immagini che ritraevano bambine in pose erotiche. Le immagini avevano poi dei link che rimandavano a siti di natura pedopornografica.

I poliziotti, che hanno chiuso e posto sotto sequestro il sito, stanno adesso risalendo a chi ha postato quelle immagini. Al momento la Procura di Firenze ipotizza il reato di divulgazione di materiale pedopornografico. La Polposta sta eseguendo accertamenti anche sugli utenti che hanno scaricato le foto incriminate.

«È chiaro che il Mamamia è totalmente estraneo ai fatti e naturalmente condanniamo in maniera decisa quanto è accaduto», dice Alessio De Giorgi, amministratore del Mamamia. «Come locale più frequentato di Torre del Lago, anzi, abbiamo da sempre sentito una responsabilità che ci ha spinto ad intraprendere iniziative a favore dell’infanzia, come la promozione delle adozioni a distanza, e l’impegno per migliorare il rapporto tra genitori e figli».

«La direzione e i tecnici si sono subito messi a collaborare con la Polizia Postale affinché le indagini portino presto ad una soluzione del caso individuando i responsabili in un processo nel quale, se possibile, ci costituiremo parte civile». «Evidentemente – conclude De Giorgi – qualcuno ha voluto tirarci un brutto scherzo postando materiale illegale su una parte del sito che specie di inverno, quando il locale è nella sua bassissima stagione, non viene monitorato quotidianamente».

In attesa che il magistrato provveda al dissequestro del sito mamamia.tv, il locale è tornato online con una copia del sito precedente alla vicenda su www.mamamiadisco.it, dal quale, per ovvie ragioni, è stato totalmente eliminato il forum.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...