Pacs per soli gay in discussione in Svizzera

di

Il nuovo Parlamento svizzero dovrà occuparsi della legge sul partenariato registrato per persone dello stesso sesso (PEPS) all'apertura della prossima sessione di lavori.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
665 0

GINEVRA – Il nuovo Parlamento svizzero dovrà occuparsi della legge sul partenariato registrato per persone dello stesso sesso (PEPS) all’apertura della prossima sessione di lavori, prevista per il 2 e il 3 dicembre. Lo afferma il sito www.gayromandie.ch.
L’associazione Pink Cross organizza in questa occasione una sorta di fiaccolata per il 27 novembre: i partecipanti attraverseranno la capitale con una lampada verde in mano.
Se sarà adottata dal Parlamento, la legge dovrà in seguito essere approvata dal Consiglio di Stato. Contrariamente al PaCS, il PEPS riguarda esclusivamente le coppie omosessuali.

Leggi   Il sindaco di Lugano: "Il Pride? Lo ospitiamo perché siamo una città aperta"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...