PadovaPride: Forza Nuova risponde a Casarini

di

Sergio Celin, Segretario provinciale di Forza Nuova Padova, risponde alle affermazioni di Casarini, che promettevano un sabato caldo.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


PADOVA – «Con la presente ribadisco che la manifestazione di sabato 8 giugno, organizzata per contestare il Gay Pride, Forza Nuova darà dimostrazione di stile e di civiltà a tutta la città, dal momento che non ci nasconderemo dietro a dei passamaontagna o caschi». A dichiararlo è Sergio Celin, segretario provinciale padovano di Forza Nuova dalle colonne del Mattino di Padova. Il riferimento – chiaro – è alle posizioni espresse ieri da Luca Casarini, che annunciava proteste contro la manifestazione del movimento di estrema destra, prevista in contemporanea al Gay Pride nella città del Santo, sabato prossimo.

«Noi per sabato non garantiamo che sia una giornata tranquilla. – aveva affermato Casarini ieri – La Questura doveva vietare questa provocazione nazista, fatta tra l’altro in violazione della Costituzione».

E la risposta di Forza Nuova è netta: «Tutti i parlamentari di sinistra che ci contestano, dovrebbero prima di tutto guardare attorno a se stessi e valutare attentamente le parole di Casarini che minaccia disordini in città! Forza Nuova non si tirerà indietro e non accetterà intimidazioni o provocazioni da parte di nessuno!».

Sono comunque ingenti le misure di sicurezza previste per sabato prossimo a Padova. Ieri il questore Rodolfo Poli, al fine di garantire un’ulteriore zona di rispetto per la basilica di S. Antonio, ha imposto ai promotori della manifestazione di Forza Nuova una prescrizione sul percorso per evitare che il corteo transiti in via Luca Belludi (la via che conduce al Santo), limitandosi a percorrere corso Umberto Primo, via Rudena e corso Ruzante. La zona della basilica, quindi, sarà off limits per tutti, tranne che per i pellegrini attesi nel week end. In questo modo tra il corteo nazionale del gay pride e quello di Forza nuova resterà una distanza di circa un chilometro, considerata di sicurezza.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...