Palermo: dibattito sulle unioni civili gay

di

Alcuni eventi e dibattiti sul tema delle unioni civili sono stati organizzati a Palermo per sollecitare la discussione in Parlamento di una proposta di legge sul tema

538 0

PALERMO – In occasione del 25 anniversario di convivenza ‘illegale’ di Massimo e Gino, i due omosessuali palermitani che dieci anni fa, per la prima volta, celebrarono un matrimonio simbolico davanti al Municipio di Palermo, alcuni eventi e dibattiti sul tema delle unioni civili sono stati organizzati a Palermo per sollecitare la discussione in Parlamento di una proposta di legge sul tema e chiedere l’ adozione della risoluzione del Parlamento Europeo sui diritti delle persone omosessuali.
Ad organizzare le celebrazioni delle ‘nozze d’ argento’ di Massimo e Gino, il Coordinamento Glbt (Gay, Lesbian, Bisex e Transgender) di Palermo – composto, fra gli altri da Lady Oscar Arcilesbica Palermo, dal Centro di Documentazione K. Ikeda, Porto Orso – e Agedo Palermo (Associazione Genitori ed Amici di Omosessuali).
“Se l’ art.3 della Costituzione italiana statuisce che tutti i cittadini hanno pari dignita’ sociale e sono uguali davanti alla legge ‘senza distinzione di sesso, razza, lingua, religione, opinioni politiche, di condizioni personali e sociali’ – si legge in una nota diffusa da Glbt – non si perché capisce le coppie omosessuali, cosi’ come le coppie di fatto eterosessuali, non siano attualmente riconosciute ne’ tutelate dalla legge”.
Le celebrazioni si aprono sabato 8 febbraio, alle 16.30, con un dibattito dal titolo “Illegalmente insieme”, che si svolgera’ nell’ aula consiliare di Palazzo delle Aquile. Interverranno il deputato Prc Titti De Simone, prima firmataria di una proposta di legge sulle unioni civili; l’ eurodeputato Prc Giuseppe Di Lello; il giurista Ezio Menzione, Paola Dall’ Orto, presidente nazionale dell’ Agedo; Maria Concetta Balistreri, assessore alla solidariet… sociale ed alle pari opportunit… del Comune di Bagheria (primo comune in Sicilia ad avere istituito il registro delle unioni di fatto); Antonella Monastra, consigliere comunale Prc di Palermo, e ovviamente Gino Campanella e Massimo Milani, i fortunati ‘sposi’.
Domani sera, alla discoteca ‘Gallery’ (ex Villa Cavarretta) sulla strada tra Bagheria e Ficarazzi, la festa d’ apertura della manifestazione. Domenica, proiezione di filmati a tema, dalle ore 22 presso il circolo Arci “Non solo Alive”, in Via De Spuches. Venerd 14 Febbraio, infine, serata di chiusura della manifestazione dal titolo “San Valentino: Massimo e Gino, 25 anni illegalmente insieme”, presso il locale ‘I Candelai’, di Via dei Candelai.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...