Parigi: allarme sifilide tra i gay

di

Tra il 2001 e il 2002 il numero dei casi si è moltiplicato per quattro: il 90% dei casi riguarda omosessuali e bisessuali di sesso maschile, e oltre...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


PARIGI – Ormai debellata, la sifilide torna a Parigi, dove tra il 2001 e il 2002 il numero dei casi si è moltiplicato per quattro: erano 93 nel 2001, sono già 200 a maggio di quest’anno. Una crescita dovuta ad una "maggiore capacità di diffusione, e ad un calo della prevenzione" secondo il direttore generale della sanità Lucien Abenhaim, che ha annunciato oggi il lancio di una campagna di informazione e di test a tappeto.

L’epidemia è tuttavia ancora circoscritta, il 90% dei casi riguarda omosessuali e bisessuali di sesso maschile, soprattutto parigini, e oltre la metà hanno già contratto il virus dell’aids.

La direzione della sanità ha messo a disposizione a Parigi undici centri specializzati in test di individuazione delle malattie infettive e trasmissibili sessualmente, dove fino al 30 settembre le persone che si ritengono a rischio potranno sottoporsi al test della sifilide gratuitamente, e anonimamente.

Sono state inoltre mobilitate tutte le associazioni gay, affinchè collaborino nella diffusione delle informazioni.

Secondo Abdenhaim, il fenomeno è registrato anche ad Amsterdam, Rotterdam, Londra, e in California, dove aumenta anche la diffusione dell’aids.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...