PATTO PER IL GAY PRIDE DI MILANO

di

Antoniazzi ad Albertini: "Chiunque vinca non deve fermare la manifestazione del Gay Pride a Milano"

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Il candidato Sindaco dell’Ulivo Sandro Antoniazzi ha proposto a Gabriele Albertini un patto per il Gay Pride del prossimo giugno. Considerando pretestuose ed anche superflue le polemiche nate a proposito del Gay Pride romano del 2000 e riconoscendo il diritto delle associazioni a manifestare contro ogni forma di discriminazione nei confronti delle persone omosessuali, il cattolico Antoniazzi si è rivolto in questi termini ad Albertini: «Al di là delle intenzioni da Lei manifestate di non partecipare alla campagna elettorale, Le propongo di siglare un patto: chiunque sia, il prossimo sindaco si impegni a fare di quella giornata un’occasione per valorizzare Milano come città aperta, capace di accoglienza e di rispetto di tutti, anche delle persone omosessuali».

Albertini per il momento non ha risposto ma aveva già espresso in passato la sua posizione dichiarando a proposito del Gay Pride: «Una manifestazione che, oltre a poter creare disagio agli altri cittadini, ha una carica di ostentazione e di sfida che ritengo inutile se non addirittura controproducente».

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...