Picchiato e stuprato per anni per non rivelare di essere gay

di

Un operaio di 25 anni è stato costretto a subire abusi sessuali e pestaggi da parte di un coetaneo che lo minacciava di rivelare a tutti la sua...

2177 0

I carabinieri di Lainate (nei pressi di Milano) hanno arrestato un uomo di 25 anni accusato di violenza sessuale ed estorsione. L’uomo avrebbe costretto un operaio della stessa età a subire prestazioni sessuali di ogni genere per quattro anni, minacciandolo che, se si fosse rifiutato, avrebbe riveltato ad amici e familiari il suo orientamento omosessuale, silenzio che il ragazzo ha pagato anche in denaro, oltre che con il proprio corpo. Un’altra storia di violenze, abusi e vessazioni, in cui l’unica colpa della vittima è il proprio orientamento sessuale. 

Il Gip ha convalidato il fermo effettuato dai carabinieri decidendo contemporaneamente di applicare la custodia cautelare in carcere.

Le violenze si sarebbero consumate tutte nell’appartamento del ricattatore, mentre i fatti sono venuti alla luce perché i Carabinieri hanno avvicinato la vittima, nei giorni scorsi, dopo avere sentito "voci che circolavano in paese" che facevano pensare ad un sopruso in corso. Il ragazzo costretto a subire gli abusi è stato descritto come "psicologicamente debole e in forte stato di prostazione nei confronti del suo carnefice", cosa non difficile da credere considerato il ricatto cui era stato sottoposto e l’ambiente (una piccola cittadina di provincia). Il presunto aguzzino, definito dai militari dell’Arma come un "balordo con piccoli precedenti legati allo spaccio di stupefacenti", si trova ora nel carcere di S.Vittore a Milano.

Leggi   Università licenzia professoressa per un post a sostegno delle persone LGBT
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...