Pina Picierno è la prossima ministra delle Pari Opportunità?

di

Fonti vicine al Pd la danno papabile. E Scalfarotto promette civil partnerhip in un anno.

2661 0

Dopo non poche polemiche finalmente il governo Renzi potrebbe avere un ministro per le Pari Opportunità. O meglio, una ministra. Secondo fonti interne al partito del premier, infatti, la renziana Pina Picierno è papabile per il dicastero deputato ad occuparsi delle questioni di genere.
Campana, 33 anni, Pina Picierno è membro della direzione nazionale del PD ed è stata deputata fino allo scorso maggio quando è stata eletta al Parlamento Europeo. Il suo primo incarico parlamentare risale al 2008 quando fu candidata, per volere di Veltroni, ed eletta nel collegio storicamente dominato da Ciriaco De Mita che lei stessa aveva più volte definito “il mio mito”. E’ stata presidente federale dei giovani della Margherita. In un’intervista rilasciata al quotidiano Pubblico, nel 2012, aveva dichiarato: “Noi chiediamo il matrimonio anche per le unioni omosessuali. E lo scriviamo. Ripeto, è il minimo sindacale e questa è ormai una discussione superata dalla storia. L’Italia è un paese in ritardo, non c’è altro da aggiungere: resta solo da realizzare una buona legge che garantisca i diritti delle persone. È un dovere della politica, quello di risolvere questioni esistenti”.

^

A proposito delle famiglie arcobaleno, sempre nella stessa intervista, aveva dichiarato: “È un tema più delicato, e siamo pronti ad avviare un ragionamento. Non sono appassionata delle versioni manichee, del bianco o nero a tutti i costi. Penso che di temi così delicati un partito come il nostro debba discutere e quindi prendere posizione chiara e definita”.
E sempre a proposito delle unioni civili e dell’agognata legge, ieri sera ai microfoni di “Un giorno da pecora”, il sottosegretario Ivan Scalfarotto ha dichiarato che entro un anno ci sarà un testo che riconosca le coppie gay. Le voci della nomina di una ministra per le Pari Opportunità potrebbero, quindi, acquisire credibilità e supportare le affermazioni di Scalfarotto, sempre che vengano confermate. Com’è noto, Renzi ha più volte parlato di Civil Partnerhip alla tedesca e di un testo di legge che sarà proposto dal governo, ovvero in accordo con gli alleati dell’NCD.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...