Polemica al Pride di Potenza: “Rivestitevi, non è uno spogliarello!”

di

Polemica al corteo per l’invito della presidente Nadia Girardi: protestano le altre associazioni.

18283 49

Una spaccatura, con Rain Arcigay Caserta che ritira le proprie bandiere. Succede anche questo a Potenza, dove nel weekend si è celebrato il primo Pride della Basilicata.

Durante la manifestazione la presidente di Arcigay Basilicata Nadia Girardi a sorpresa annuncia: “Questa non è un’esibizione, vi chiedo questa cortesia. L’amministrazione comunale ci ha appoggiato e ci tengo a tenere alto il nome di Arcigay Basilicata. Da altre parti, come Napoli o Salerno, sono abituati, qua siamo a Potenza. […] Anch’io sono vestita da drag queen ma non sono volgare. Vi chiedo caldamente di non spogliarvi”.

video di Gianni Navolio

 

Il caso è nato dalla decisione di Laura Maria Santonicola, vicepresidente di Rain – Arcigay Caserta, di sfilare a seno scoperto, un atto politico di affermazione del corpo delle persone transgender e intersessuali. Una scelta che non ha incontrato il favore degli organizzatori del corteo potentino, tanto da indurre la presidente Girardi a intervenire, prima con la diretta interessata e poi dal carro del Pride.

La polemica è proseguita quando al termine dell’annuncio i ballerini presenti proprio sul carro hanno cominciato a spogliarsi, con le associazioni in disaccordo con Arcigay Basilicata per quanto appena detto dalla Girardi che hanno chiesto per sfida di far coprire anche loro.

Qual è allora il confine tra ciò che è sobrio e accettabile e cosa no? L’identità transgender o cisgender? Avere il seno anziché i pettorali? E soprattutto queste domande sono coerenti con la storia e la ragione dei Pride?

A sostenere la decisione della Girardi anche Vladimir Luxuria, madrina dell’evento:

Al termine della manifestazione l’associazione campana ha risposto così a quanto avvenuto a Potenza: “L’autodeterminazione è un concetto fondamentale per il nostro movimento e non possiamo in alcun modo capire come la presidente di Arcigay Basilicata Nadia Girardi non comprenda ciò: non riconoscere il messaggio politico dietro a dei capezzoli ci fa tornare indietro di 30 anni di lotte e di rivendicazioni”.

Leggi   Bari, va deserta la messa in memoria delle persone trans
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...