Polemica politica sull’HIV

di

E' bagarre nella capitale per una campagna di sensibilizzazione contro la diffusione del virus Hiv, con il Mario Mieli che applaude e il Sindaco Alemanno che attacca

720 0

"Hai installato l’antivirus?".

Questo lo slogan, semplice e diretto, della campagna di sensibilizzazione e "Consapevolezza e libertà" rivolta alle nuove generazioni contro la diffusione del virus Hiv e di altre malattie a trasmissione sessuale a cura del gruppo consiliare Sinistra e Libertà della provincia di Roma.

Protagonista dei manifesti, che verranno affissi davanti agli istituti superiori di Roma e provincia, un ragazzo dai tratti stilizzati che nel pollice tiene un profilattico rosso.

Una scelta, quest’ultima del profilattico rosso, che non è piaciuta al Sindaco Gianni Alemanno, che ha etichettato la campagna come "puerile e inopportuna".

Ad appoggliare l’iniziativa, invece, il Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli, che definisce "sorprendente la dichiarazione del sindaco di Roma, che evidenzia una preoccupante non conoscenza della diffusione di hiv e di altre malattie sessualmente trasmesse e una visione ideologica e moralistica del fenomeno".

"Ben vengano invece iniziative come questa del gruppo consiliare di Sinistra e Libertà", continua la nota diffusa dal Circolo, "che sensibilizzano i ragazzi su una pandemia purtroppo ancor oggi poco considerata dalla sanità pubblica ma che costituisce una piaga attuale della società moderna".

di Federico Boni

Leggi   Ostia, dopo le violenze la proposta: "Nuova sede del Lazio Pride"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...