Porta i preservativi a scuola, sospeso

di

Grillini ha annunciato una interrogazione sulla vicenda dello studente di 12 anni sospeso dalla preside dell'istituto per aver portato in classe ed esibito ai compagni una scatola di...

BOLZANO – L’on. Franco Grillini (DS) ha annunciato una interrogazione su quanto accaduto in una scuola media di Bressanone dove uno studente di 12 anni e’ stato sospeso per una settimana dalla preside dell’istituto per aver portato in classe ed esibito ai compagni una scatola di preservativi.

Grillini chiede se i ministri competenti non ritengano di ”censurare e altresi’ intervenire rispetto all’abnorme provvedimento adottato dalla preside dell’istituto. Un provvedimento che e’ repressivo e diseducativo”. ”Esso – dice Grillini – stigmatizza un comportamento che la legge e il costume italiani giudicano del tutto lecito, ossia la sessualita’ degli adolescenti, e allo stesso tempo criminalizza l’uso del preservativo, ad oggi unico presidio nella difficile lotta all’Aids”. ”In tal modo – afferma Grillini – si sono intaccati due principi base della scuola laica e di stato, quello per cui la scuola e’ preposta a insegnare il rispetto per i diversi stili di vita, purche’ leciti, e in seconda battuta, quello per cui la scuola si propone di garantire agli studenti un percorso formativo che, a prescindere e nel rispetto dei diversi credo religiosi o delle diverse posizioni politiche, lo aiuti ad acquisire una ragionevole consapevolezza di se’ e dell’ambiente in cui vive”.

Leggi   Hiv, calano i casi in Sardegna nel 2016
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...