Portogallo: i socialisti tacciono su nozze gay

di

Il Partito socialista portoghese (opposizione) ha evitato di pronunciarsi sul matrimonio tra omosessuali, l'adozione di figli da parte di coppie dello stesso sesso e l'eutanasia.

744 0

LISBONA – Il Partito socialista portoghese (opposizione) ha evitato di pronunciarsi sul matrimonio tra omosessuali, l’adozione di figli da parte di coppie dello stesso sesso e l’eutanasia, nonostante l’insistenza del suo avversario di destra, in un dibattito televisivo in vista delle elezioni anticipate del 20 febbraio.
Il segretario generale del Ps Josè Socrates, candidato alla carica di primo ministro, ha preferito mettere l’accento sulla battaglia per la crescita economica, contro la disoccupazione e la povertà, nel corso del primo – e unico – dibattito in Tv con il primo ministro socialdemocratico Pedro Santana Lopes.
“Dobbiamo attendere che vi sia un consenso sociale, è per questo che il programma del Ps non prevede nulla sul matrimonio omosessuale e sull’adozione da parte di coppie omosessuali”, ha dichiarato Socrates.
Dal canto suo, Santana Lopes, che guida la campagna del Partito socialdemocratico (Psd, centro-destra), ha affermato che questioni come il matrimonio tra omosessuali, l’adozione da parte di coppie dello stesso sesso, la clonazione o l’eutanasia dovrebbero essere risolte mediante referendum.
“Tali cambiamenti non possono essere decisi da un governo”, ha sostenuto il premier, sottolineando che il dibattito su problemi del genere è “all’ordine del giorno in Spagna, negli Stati Uniti e nei Paesi europei”.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...