Premio musicale Mobo vietato ad artisti omofobici

di

Due cantanti dai testi esplicitamente omofobici sono stati cancellati dalle nomination al MOBO (Music of Black Origin) perchè non hanno fatto pervenire delle scuse scritte riguardo alle loro...

ROMA – Elephant Man e Vybz Kartel, due cantanti dai testi esplicitamente omofobici, sono stati cancellati dalle nomination al MOBO (Music of Black Origin) perchè non hanno fatto pervenire delle scuse scritte riguardo alle loro canzoni.
Le associazioni per i diritti dei gay e delle lesbiche hanno espresso il loro disappunto verso questi cantanti, che nelle loro canzoni incitano all’odio, alla violenza e all’assassinio degli omosessuali.
“L’ultima cosa che il MOBO intende fare è incoraggiare il pregiudizio”, ha spiegato un portavoce della manifestazione. E visto che le scuse richieste non sono mai arrivate, i due artisti sono stati cancellati dalla scaletta del programma.
L’associazione per i diritti di gay e lesbiche Outrage! si è dichiarata molto soddisfatta: “Il fatto che non abbiano chiesto scusa” dichiara Brett Lock, il portavoce, “è indicativo per la loro violenta omofobia. L’omicidio non va appoggiato in nessun caso”.
Sia Elephant Man, nella sua canzone We Nuh Like Gay, che Vybz Cartel con Bedroom Slaughteration, incitano esplicitamente all’assassinio di gay e lesbiche.
Un altro cantante, Beenie Man, era stato precedentemente criticato per i suoi testi violenti e omofobici e non è stato ammesso alla manifestazione. Il cantante si è da poco scusato per le sue dichiarazioni.
I MOBO verranno consegnati il 30 settembre e saranno poi trasmessi dalla BBC. “La BBC non manderebbe mai in onda delle canzoni con testi omofobici”, ha dichiarato un portavoce dell’emittente.

Leggi   "200 arresti, almeno 20 ragazzi morti": il video shock sulle persecuzioni dei gay in Cecenia
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...