Prese a martellate il coinquilino gay: condannato a 14 anni

di

Connor aggredito solo perché gay, si è salvato in extremis. Condannato l'aggressore.

1980 0

E’ stato condannato a 14 anni il coinquilino di Connor Huntley, il 18enne gay preso a martellate in testa e salvo per miracolo. Joseph Williams, 21 anni, originario di Cliftonville è stato ritenuto colpevole di tentato omicidio ai danni del giovane, reo solo di essere gay.
Williams sarà detenuto in un ospedale psichiatrico. I fatti risalgono allo scorso anno, quando a maggio Connor era andato a vivere nella stessa casa di quello che si sarebbe rivelato il suo carnefice. Solo il giorno dopo il trasferimento, Williams aveva aggredito il coinquilino nel sonno colpendolo due volte alla testa con un martello.
Il giovane era stato ritrovato, ancora vivo, da un’amica che era andato a trovarlo. Subito ricoverato, si è salvato grazie ad un intervento chirurgico.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...