Presentata la legge contro l’omofobia. La firmano 221 deputati

di

Il nuovo testo è stato presentato oggi a Montecitorio. Sarà il terzo tentativo di avere una norma che punisca gli atti omofobi. E' una delle leggi più firmate...

3276 0

Altro Parlamento, altro tentativo di far approvare una norma contro gli atti omofobi e transofobi. Questa volta a presentare il nuovo testo è l’associazione di avvocati e giuristi Rete Lenford, a cui si devono anche le proposte di legge presentate dal Movimento 5 Stelle, quella sul matrimonio egualitario e sulla modificazione dell’attribuzione di sesso, oltre che dell’iniziativa intrapresa coi radicali che portò alla storica sentenza della Corte Costituzionale sulle nozze gay. Insieme a loro, i deputati del PD Ivan Scalfarotto e Alessandro Zan, di Scelta Civica Irene Tinagli, del M5S Chimenti. A sottoscrivere il testo, però, sono molti di più: 221 deputate e deputati, divenendo una delle proposte di legge più firmate della storia della Repubblica.

La norma, in pratica, mira a completare la legge Mancino-Reale sui reati d’odio con l’inserimento delle uniche condizioni personali – identità di genere e orientamento sessuale – finora escluse dall’elenco previsto dalla legge.

«Siamo soddisfatti di essere riusciti a far lavorare insieme deputati appartenenti ai gruppi di PD, M5S, Sel e Scelta Civica, grazie anche all’impegno dei primi firmatari della proposta di legge gli On. Scalfarotto, Chimenti, Zan, Tinagli», ha dichiarato l’avvocato Antonio Rotelli, presidente di Rete lenford. «Il numero di firme raccolte dalla proposta di legge ci fa sperare che l’iter legislativo sarà rapido. La legge colmerà finalmente un vuoto di tutela che pone ancora l’Italia al di fuori della legalità costituzionale e del diritto dell’unione Europea».

Leggi   Egitto, in carcere 14 persone condannate per omosessualità
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...