PRIDE 2001 AL VIA

di

Cosa si muove? Intervista agli organizzatori

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Mancano ormai pochissimi giorni all’evento gay dell’anno: il Pride 2001 di Milano si preannuncia come una manifestazione che non farà affatto rimpiangere le esuberanti partecipazioni del World Pride 2000 di Roma. Ma vediamo in concreto cosa si muove dietro le quinte della manifestazione, ascoltando le anteprime che ci vengono svelate dal comitato Arcobaleno, organizzatore dell’evento.

Abbiamo intervistato Marco Volante, esponente di GayLib, e Paolo Ferigo, presidente del Cig-Arcigay di Milano, entrambi portavoce di Arcobaleno e organizzatori del Pride 2001.

Allora, Marco, raccontaci come sta andando l’organizzazione di questo Pride 2001.

Sta andando per il meglio. Ieri abbiamo fatto l’ultima riunione operativa in cui abbiamo deciso come organizzare il corteo, come sistemare il palco e tutte le ultime questioni logistiche.

Hai qualche numero da darci?

Noi speriamo che la partecipazione sia superiore alle 30.000 persone. La previsione, stando alle informazioni che abbiamo dovrebbe essere quella.

Come sfileranno tutti i gruppi che parteciperanno?

Ci sarà all’inizio del corteo lo striscione di Arcobaleno, cioè il coordinamento che ha organizzato concretamente la manifestazione, e le dodici associazioni che ne fanno parte. A seguire tutte le altre associazioni nazionali e locali, e i circoli che hanno aderito. In seguito, tutte le altre associazioni politiche, sindacali e i partiti. Quindi tutte le associazioni gay che non fanno parte di Arcobaleno saranno in cima subito dietro Arcobaleno, appunto.

C’è qualche adesione eccellente tra i politici?

Per il momento non ne abbiamo, anche perché fino a ieri non abbiamo fatto gli inviti alle segreterie di partito; sull’argomento c’è stato un po’ di dibattito nel comitato. Ieri sera, abbiamo deciso di invitare tutti i segretari di partito, anche quelli locali, e ora partiranno le richieste. Abbiamo chiesto alla Bellillo di partecipare personalmente o come deputato dei Comunisti Italiani, ma ha un altro impegno proprio sabato e non potrà esserci.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...