Pride a Varsavia: l’ambasciatore issa la bandiera Rainbow

di

Il rappresentante del governo inglese in Polonia ha esposto la bandiera arcobaleno accanto a quella dell'UE in segno di solidarietà. "Siamo impegnati contro ogni discriminazione" ha detto Mr....

916 0

Varsavia vedrà sfilare il suo Pride domani 7 giugno e in segno di solidarietà la bandiera Rainbow sventolerà accanto a quella dell’Unione Europea dal balcone dell’Ambasciata Inglese che ha sede in città.
Il corteo, che arriva alla fine di una settimana dieventi denominata "Equality Days", passerà proprio sotto l’ambasciata, mentre la bandiera simbolo del movimento LGBT di tutto il mondo è stata già esposta questo pomeriggio e resterà visibile fino a lunedì mattina.

Sua Eccellenza l’Ambasciatore inglese in Polonia, Ric Todd, ha issato personalmente la bandiera alle 16 di questo pomeriggio.
"Il regno Unito rimane impegnato nel promuovere i diritti di lesbiche, gay, bisex e trans in tutto il mondo – ha dichiarato Ric Todd -. Questo piccolo gesto simbolico rappresenta l’impegno dell’ambasciata britannica rispetto all’uguaglianza di tutti. Il Pride di questo weekend sarà una celebrazione della diversità in Polonia, in Europa e oltre. Mi auguro che i partecipanti che arriveranno dall’Inghilterra potranno godersi le celebrazioni".

Non è raro, in Inghilterra, che i comuni espongano la bandiera rainbow in occasione dei pride o di eventi come la Giornata Mondiale contro l’Omofobia, ma è la prima volta che ad issarla sia un’ambasciata.
Lo scorso maggio, il Foreign and Commonwealth Office ha ribadito il proprio impegno nei confronti dei governi stranieri per quanto riguarda i diritti delle persone LGBT.
Ha distribuito un "LGBT Toolkit" alle sue 216 ambasciate, alte commissioni e altri organismi diplomatici. I kit contengono informazioni sulla politica ufficiale del Regno Unito per quanto riguardai diritti dei gay e istruzioni su come "dare un valore aggiunto ad un lavoro sull’uguaglianza e sulla non discriminazione".
Il documento spiega che gli attivisti LGBT sono spesso vittime di persecuzioni e che l’Office dovrebbe assicurare queste persone vengano considerate "come difensori dei diritti umani".

Leggi   World Pride, Raffaella Carrà coi polsini rainbow premiata a Madrid
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...