Primo concorso fotografico sulla vita con Hiv

di

Al via 'One Vision', il primo concorso fotografico europeo dedicato al tema dell'Aids, nato per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla malattia.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


ROMA – Al via ‘One Vision’, il primo concorso fotografico europeo dedicato al tema dell’Aids, nato per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla malattia. L’iniziativa, promossa da Bristol-Myers Squibb, e’ rivolta a tutte le persone che direttamente o indirettamente hanno esperienza dell’infezione: pazienti, parenti e operatori.
Le immagini, si legge in una nota dell’azienda farmaceutica, potranno essere interpretazioni personali o simboliche dei progressi o delle grandi sfide che ancora rimangono da vincere. “L’Aids/Hiv – spiega Giovanni Caforio, presidente e amministratore delegato di Bristol-Myers Squibb – continua ad essere una sfida importante e riveste un ruolo strategico nell’area di ricerca e sviluppo della nostra azienda”.
“Oggi in Europa – aggiunge Caforio – convivere con la malattia e’ un’esperienza diversa rispetto a venti, o addirittura a cinque anni fa. Con ‘One Vision’ vogliamo dare l’opportunita’ di esplorare questa sfida, visivamente e creativamente, a tutte le persone che in maniera diretta o indiretta sono toccate da questa malattia”.
La giuria sara’ presieduta dal fotografo londinese Robert Taylor, la cui foto, ‘Andrea with Amber’, e’ stata scelta per promuovere il concorso fotografico. Le foto vincitrici saranno esposte al museo parigino, Palais de Tokyo, il 6 e 7 aprile 2004, ma anche in occasione di appuntamenti internazionali sul tema Aids. Il regolamento e i requisiti per la partecipazione al concorso ‘One Vision’ sono disponibili su www.onevision2004.org.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...