Minneapolis: allenatore guardone colto in fallo a riprendere i suoi allievi

di

Minneapolis, scoperto coach che riprendeva i suoi alunni sotto la doccia, avrà il tempo di dedicarsi alla sua attività solitaria preferita in gattabuia.

CONDIVIDI
25 Condivisioni Facebook 25 Twitter Google WhatsApp
3910 1

A Minneapolis un professore di educazione fisica e allenatore della squadra di basket di un liceo passerà tempi molto poco piacevoli a causa di un vizietto che potrebbe costargli il resto della vita in gattabuia.
Pare proprio che Zachary Patrick Roberts, 28 anni, fosse solito riprendere i ragazzi della sua squadra con una videocamera camuffata da penna mentre si spogliavano e discinti o proprio biotti si dirigevano verso le docce, e anche lì gran film di insaponamenti e strofnamenti e risciacqui.

Proprio l’ignaro casting dei suoi perversi film ha scoperto la trappola quando alla ricerca di un pennarello per tracciare uno schema di gioco si è imbattuto nell’aggeggio galeotto, trovandosi così catapultato nella viscida spy-story.
Ne è seguita un’indagine interna alla scuola poi messa nelle mani delle forze dell’ordine che hanno contestato al tecno-guardone evidenza dell’accaduto supportata da prove.
Calati i pantaloni davanti alle accuse e per una volta con l’intento di confessare, il coach-voyeur ha ammesso le proprie vili responsabilità. Non era la prima volta pare, almeno altre 40 o 50 l’aveva già tentata e fatta franca, ha poi sostenenuto che l’utilizzo del girato fosse ad uso e consumo solo di sé medesimo, niente trading losco, tutto fatto in casa.
Quel che lo attende ora sono la reclusione fino a 48 anni e una multa fino a 100 mila dollari.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...