Punito il quotidiano che pubblicò nomi e foto di 100 gay

di

Un giudice ugandese ha punito il quotidiano Rolling Stones che fece l'outing di 100 fra gay e lesbiche con tanto di foto e indirizzi di casa e ha...

1481 0

Un giudice della Corte Suprema ugandese ha vietato a qualsiasi medium di diffondere dati sensibili come l’orientamento sessuale dei cittadini. Vincent Musoke-Kibuuke, questo il nome del magistrato, ha affermato che iniziative come quella del quotidiano Rolling Stones (niente a che fare con il magazine americano), che pubblicò addirittura gli indirizzi e le foto di 100 fra gay e lesbiche, mettono a repentaglio la vita di innocenti.

Almeno quattro delle persone segnalate dal quotidiano subirono violenze, riportano i gruppi per i diritti umani ugandesi. Per questo il giudice ha anche vietato in modo permanente a Rolling Stones di ripetere una simile iniziativa.

L’omosessualità è illegale in tutto il paese e dal 2009 giace in parlamento, ancora da approvare, un disegno di legge che punta ad introdurre la pena dell’ergastolo quando non addirittura la pena capitale per gay e lesbiche.

 

Leggi   Milano, scritte omofobe e vandalismi su locale gay
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...