"COSTRETTI A TACERE"

di

Lettera aperta di Mario e Antonio, i due ragazzi che si sono sposati recentemente in Olanda, indirizzata al Presidente Ciampi, in anteprima su Gay.it: forse Grillini la leggerà...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera di Mario Ottocento e Antonio Garullo, i due ragazzi che il primo giugno scorso si sono sposati all’Aja, in Olanda, grazie all’unica legge europea che equipara le unioni gay con quelle eterosessuali. Mario e Antonio erano invitati alla puntata del Maurizio Costanzo Show di stasera, ma, per motivi che non hanno voluto precisare, hanno scelto di non partecipare, e di rinunciare da ora in poi ad ogni apparizione pubblica e ad ogni rivendicazione. La lettera che segue dovrebbe essere letta stasera da Franco Grillini durante la trasmissione su Canale 5. In questa lettera, indirizzata al Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, pubblicata integralmente su Gay.it in anteprima, le ragioni della loro scelta.

I

Signor Presidente della Repubblica

Il primo giugno ci siamo uniti in matrimonio nel Comune dell’Aja dando atto formale alla nostra unione.

In Olanda abbiamo ascoltato le Sue parole: "Orgogliosi di essere Italiani". Le nostre opere hanno più volte rappresentato l’Italia nel mondo e noi, Signor Presidente siamo orgogliosi di essere e sentirci pienamente cittadini italiani,ancorché omosessuali.Ma vede, noi altrettanto siamo orgogliosi di essere e sentirci pienamente cittadini europei. Europa per noi è esperienza di vita,non concetto astratto.

La preghiamo Signor Presidente di far giungere a Sua Maestà Beatrice Regina d’Olanda, rassicurazioni che noi intendiamo il matrimonio legalmente contratto secondo le leggi di uno Stato membro della Unione Europea, cosa molto seria e non certo atto folcloristico.

Sà Signor Presidente qual è l’azione più coraggiosa che una coppia omosessuale è chiamata a compiere nell’Italia di oggi? Semplicemente camminare per strada mano nella mano.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...