"Oggi" fa scandalo con l’omosessualità

di

Un servizio in bilico tra l'inchiesta e il gossip occupa quattro pagine del settimanale: all'interno Good As You, gli sposi gay, i rapporti genitori-figli e persino Orietta Berti.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


«Aiuto! L’uomo diventa omo!». Il ridicolo grido d’allarme viene dalla copertina dell’ultimo numero di Oggi, il settimanale diretto da Paolo Occhipinti che dedica un ampio servizio alla sempre maggiore visibilità che il mondo omosessuale ottiene nel nostro paese.

Il settimanale, tuttavia, non perde l’occasione per presentare l’argomento in una luce scandalistica, cercando il facile effetto. Il titolo di copertina traduce bene lo spirito dell’impresa, anche se, a onor di verità, l’articolo interno è fatto seppur con una leggerezza che non sorprende sulle pagine di quel settimanale, con una certa obiettività. Vengono raccolti dall’autrice Maria Cleste Crucillà, i pareri di molti personaggi, dai quattro conduttori di Good As You, il programma gay in onda ogni due giovedì su Canal Jimmy, a Marzio Barbagli, autore con Asher Colombo del libro-inchiesta "Omosessuali moderni". E viene presentata la storia di Antonio Garullo e Mario Ottocento, la coppia gay di Latina che si sposerà presto ad Amsterdam.

Intervengono anche Paola e Giovanni Dall’Orto, madre e figlio, direttore di Pride lui e presidente dell’Agedo lei, che parlano anche di come sia nato il loro libro "Figli diversi". Intervengono Luca Pietrantoni, psicologo, collaboratore di LEO, e Salvatore Inguì, primo Mister Gay Italia e cantante-animatore, che cita, come icona gay, Orietta Berti.

E’ una dichiarazione della cantante e presentatrice che conclude l’articolo: «I gay? Vorrei poterli stringere tutti, amici e sconosciuti, in un grande abbraccio».

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...