Ragnar Bengtsson, l’uomo che allatterà

di

Il ragazzo svedese ha iniziato un esperimento che entro 3 mesi potrebbe permettergli di allattare i suoi futuri figli. Niente cure ormonali: soltanto lunghe sedute di stimolazione del...

1863 0

Ragnar Bengtsson è un 26 enne con un forte senso di maternità. Il desiderio di allattare i suoi futuri figli l’ha portato a sottoporsi ad un esperimento che se andrà a buon fine, potrebbe permettere alle ghiandole mammarie maschili di produrre prolattina, l’ormone responsabile dell’allattamento. Attraverso l’utilizzo di una pompetta, seguendo un programma di stimolazione della durata di 3 ore al giorno per circa 4 mesi, avverrebbe la formazione di uno strato di tessuto sotto l’areola in modo da rendere possibile quello che fino ad oggi si è visto solo nei film e, secondo di Ragnar, «sarebbe una scoperta importante per gli uomini che vogliono essere il più vicino possibile ai loro figli appena nati».

La professoressa di endocrinologia Sigbritt Werner dell’istituto Karolinska di Stoccolma ha chiarito che il corpo femminile riesce a produrre latte materno grazie agli estrogeni prodotti abbondantemente durante la gravidanza, tuttavia la pratica di Bengtsson potrebbe portare a risultati inaspettati. L’aspirante "matrono" dei giorni nostri è già padre di un figlio di due anni, che ha ormai terminato lo svezzamento e non potrà far parte dell’esperimento ma il ragazzo che in molti definiscono «completamente pazzo» non esclude la possibilità di allattare i suoi futuri figli. «D’altronde – sostiene lo svedese – tutto ciò che non fa male vale la pena di essere provato»

Leggi   Filippa Lagerbäck: "Io, Daniele, il GF Vip e il mondo gay che vorrei"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...