Rapporto Iard: i giovani sono contro i gay?

di

Dall'indagine sulle nuove generazioni risulta che avere esperienze omosessuali è un fatto negativo per l'82,9% dei giovani, mentre il 75,4% critica i rapporti occasionali sessuali senza profilattico.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Pubblicata l’indagine Iard sullo stile di vita delle nuove generazioni, che indaga anche su quale tipo di percezione esse abbiano sul piano delle questioni morali: dall’indagine risulta che avere esperienze omosessuali è un fatto negativo per l’82,9%, mentre il 75,4% critica i rapporti occasionali sessuali senza profilattico. Il 50,6% critica il ricorso al divorzio e il 72,3% all’aborto. Avere una relazione con una persona sposata è un comportamento giudicato negativamente dal 77,4%. Molti di questi giudizi morali sono tuttavia contraddetti da una ‘controprova’, allorchè al campione di giovani viene chiesto di esprimere il loro parere sull’ammissibilità o meno di taluni comportamenti.

Nel campo delle scelte sociali, l’81,9% critica l’assunzione di droghe leggere il 94,9% l’assunzione delle droghe pesanti. Viaggiare sui trasporti pubblici senza pagare è considerato un comportamento inammissibile dal 67,4% come lo è assentarsi dal lavoro quando non si è realmente ammalati dal 69,8%. Prender qualcosa in un negozio senza pagare è condannato dal 90,9%. E’ giudicato negativamente dal 90,2% fare a botte con i tifosi di un’altra squadra e dall’82,2% fare a botte per far valere le proprie ragioni. Ubriacarsi è un comportamento criticato dal 77,4%.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...