Rauti: sulla Mussolini c’è malcontento

di

La fuoriuscita da AN non è senza traumi: i nuovi compagni di partito della nipote del Duce, la giudicano troppo aperta su coppie di fatto e gay e...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


NAPOLI – “C’è un malcontento oggettivo, bisogna prenderne atto”. Così Pino Rauti, presidente del Movimento sociale Fiamma Tricolore commenta l’iniziativa dei militanti di Napoli che hanno affisso manifesti in città particolarmente critici nei confronti di Alessandra Mussolini, che ha stretto un patto con Forza Nuova, Fronte Nazionale e Fiamma Tricolore, attraverso il segretario Luca Romagnoli.
Il problema fondamentale, secondo Rauti, è che “c’è una parte notevole della base di Napoli e dei militanti che contestano Alessandra Mussolini. Nel corso di questi anni, all’interno di An, è stata sempre particolarmente aspra nei nostri confronti”.
Rauti invita “il segretario attuale del partito, Luca Romagnoli, a seguire bene questa situazione che non riguarda solo la Campania. In Puglia c’è un’opposizione massiccia a questa candidatura della Mussolini per le tesi che si è fatta portatrice in materia di coppie di fatto e che l’hanno vista partecipare a Bari alla manifestazione dei gay contro la quale, compreso Romagnoli, erano mobilitati i nostri”.(
Le critiche possono portare a ripensare l’accordo, soprattutto in vista delle Europee? “Sto riflettendo – risponde Rauti – sulla situazione, terrò una conferenza stampa il 30 gennaio all’hotel Nazionale a Roma“.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...