Re Felipe VI, storico messaggio alla comunità LGBT spagnola

di

Re Felipe VI celebra i 25 anni di una famosa rivista LGBT spagnola.

CONDIVIDI
934 Condivisioni Facebook 934 Twitter Google WhatsApp
13929 0

Filippo VI, attuale Re di Spagna, ha inviato un messaggio senza precedenti alla comunità spagnola LGBTQ.

In occasione dei 25 anni di vita di Shangay Style, il figlio di Re Juan Carlos e della regina Sofia di Grecia si è voluto pubblicamente congratulare con la rivista LGBT spagnola.

Ai lettori, ai lavoratori e a coloro che hanno reso possibile allo Shangay Group di celebrare il suo 25 ° anniversario – le mie più sincere congratulazioni“.

Agustín Gómez Cascales, direttore di Shangay, ha così reagito via Gay Star News alle inattese parole di Re Felipe VI.

Questo è un momento molto speciale per la comunità LGBTI spagnola perché è la prima volta che il Re riconosce il lavoro, gli sforzi, la storia e la visibilità di un’azienda gay in Spagna. Questo messaggio verso Shangay rappresenta un suo interesse a riconoscere apertamente il lavoro non solo degli attivisti, ma anche delle società gay, dei lavoratori LGBTI e dei nostri sforzi per essere visibili e godere dei diritti, allo stesso modo di qualsiasi altro membro della Comunità spagnola.”

Cascales ha inoltre spiegato come il re Felipe VI abbia rafforzato negli ultimi anni il suo appoggio alla comunità LGBTI . L’anno scorso, per esempio, inviò un messaggio di sostegno alla comunità LGBT durante le celebrazioni del World Pride, andato in scena a Madrid.

Felipe VI è salito al trono il 19 giugno 2014, dopo l’abdicazione di suo padre, re Juan Carlos I. Tra i suoi primi atti ufficiali come Re si ricorda l’invito a palazzo dei rappresentanti della Federación Estatal de Lesbianas, Gays, Transexuales y Bisexuales (FELGTB) e della Fundación Triángulo, ovvero due delle più importanti organizzazioni LGBT di Spagna. Nel 2015 Felipe è diventato il primo re di Spagna a finire sulla copertina di un magazine gay. Nel caso in cui ve lo stiate chiedendo no, non era Shangay Style.

 

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...