REGITRARSI IN FINLANDIA

di

A marzo si potrà, grazie alla nuova legge

1445 0

Il Parlamento finlandese ha approvato la legge per la registrazione delle relazioni tra persone dello stesso sesso con 99 voti favorevoli contro 84 contrari. Le coppie omosessuali potranno registrare la loro relazione presso l’autorità civile. La registrazione conferirà loro quasi gli stessi diritti delle coppie sposate, fatta eccezione per il diritto all’adozione e il diritto al nome di famiglia. La votazione ha avuto luogo il 28 settembre, ma la legge entrerà in vigore solo verso marzo 2002.

La legge è nata grazie a una proposta partita dal ministro della giustizia nel maggio 1999, che la presentò al Parlamento nel dicembre 2000. La discussione, durata quindi un anno, ha portato alla fine a raccogliere intorno alla proposta una maggioranza vincente. Hanno infatti votato a favore della legge il partito social-democratico, l’alleanza di sinistra e i Verdi, mentre si è mantenuto contraria la Lega Cristiana.

L’atto di registrazione avrà luogo davanti a un magistrato, lo steso davanti al quale tradizionalmente si svolgono i cosiddetti matrimoni civili. Entrambi i membri della coppia firmeranno il documento di registrazione che sarà poi confermato dal giudice o da un altro magistrato. L’eventuale divorzio si svolgerà per sentenza di un tribunale locale dopo la richiesta da parte di entrambi i partner, così come accade anche per i matrimoni eterosessuali.

I vescovi della chiesa Luterana finlandese hanno rilasciato una dichiarazione in merito alla nuova legge. Nella dichiarazione i vescovi sottolineano la differenza tra la registrazione e il matrimonio. La chiesa, si afferma, non celebrerà cerimonie per le coppie omosessuali. I vescovi hanno posto molta enfasi sul fatto che la società dovrà sostenere un grosso sforzo educativo che rafforzi nei bambini l’importanza delle relazioni tra uomo e donna. La cerimonia matrimoniale e la benedizione delle nozze sono l’unica via per la chiesa di sostenere le relazioni, affermano i vescovi.

La legge ha finalmente posto la Finlandia sullo stesso piano degli altri paesi nordici, come Norvegia, Svezia, Danimarca e Islanda.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...