Regno Unito: Governo presenta proposta per nozze in chiesa

di

Il governo Cameron cambia idea e nella proposta di legge per introdurre le nozze gay inserisce anche una norma per rendere possibili le loro celebrazioni in chiesa.

1981 0

Il testo della proposta di legge per il riconoscimento dei matrimoni gay in Gran Bretagna conterrà la possibilità di celebrarli anche nelle chiese, di qualsiasi confessione. La conferma arriva oggi da fonti vicine al primo ministro David Cameron, incaricato di presentare la proposta. Il testo, in ogni caso, dovrà passare al vaglio della sua maggioranza in parlamento.

Le organizzazioni religiose potranno organizzare nelle loro strutture le cerimonie per i matrimoni delle persone dello stesso sesso. La decisione contrasta con la volontà dei leader cattolici e anglicani. Al contrario, si sono detti favorevoli i Quaccheri, gli Unionisti e gli esponenti dell’ebraismo liberali. L’Arcivescovo di Canterbury, Lord Carey, aveva messo in guardia dal pericolo che inducessero alla poligamia. Nessuna religione, in ogni caso, sarà obbligata ad aprire le sue porte alle coppie gay se non lo vorrà. Come ha precisato un’indiscrezione del Daily Standard si tratterà di una scelta assolutamente volontaria.

David Cameron aveva promesso di introdurre i matrimoni gay entro il 2015, data delle prossime elezioni generali, in virtù dei principi conservatori che si basano sulla protezione della famiglia. A passi spediti, quella promessa si sta concretizzando con risvolti anche inattesi come quello di oggi.

Leggi   Gpa, madre surrogata cerca di tenersi il bambino di una coppia gay
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...