Religione: si dimette il capo degli evangelisti omofobi

di

Travolto da uno scandalo a base di rapporti omosex a pagamento e droghe si è dimesso Ted Haggard, predicatore tra i più omofobi d’America e influente presso la...

638 0

DENVER, COLORADO – Dopo una vita passata a far leva sui biblici sensi di colpa altrui il dell’Associazione Nazionale americana degli Evangelici, il reverendo Ted Haggard, è stato costretto a dimettersi a seguito delle rivelazioni di Mike Jones, un 49enne di Denver che ha raccontato di essere stato pagato molte volte dall’evangelico Haggard per fare sesso con lui e per procurargli delle meta anfetamine, ordinazioni delle quali sono state trasmesse delle registrazioni telefoniche. Haggard,50 anni, è il fondatore della New Life Church, una delle più grandi tra le tante chiese cristiane evangeliste che spopolano negli Stati Uniti, che sono state alla base dei grandi successi elettorali di George W. Bush e la cui popolarità è aumentata ancora di più dopo le migliaia di denunce di atti pedofili che sono grandinate sulle diocesi cattoliche negli ultimi anni. Haggard, una delle più influenti personalità religiose degli U.S.A., tra i più tenaci oppositori al matrimonio gay, prima ha mentito spudoratamente, negando tutto e dicendo di essere sempre stato fedelissimo alla moglie (madre dei suoi cinque figli), poi ha ammesso di essersi lasciato andare a «immoralità sessuali».
In una nota letta da un portavoce Haggard si è detto «dispiaciuto per una situazione che ha causato imbarazzo e vergogna a tutti voi. Mi assumo l’intera responsabilità: sono un bugiardo. Una parte della mia esistenza è ripugnante e oscura, con essa ho dovuto combattere per tutta la mia vita.» Haggard, che è tra i sostenitori del fatto che la Bibbia vada presa alla lettera, sembra essere il classico esempio di omosessuale che non ha accettato se stesso, dalla sessualità conflittuale e vittima dei suoi stessi pregiudizi basati su ignoranza e credenze religiose vecchie di millenni. Il problema è che in alcuni casi si tratta di persone che hanno un certo potere e sono in grado di influenzare politici e legislatori, demonizzando le relazioni omosessuali per far sì che non vengano approvate leggi che pongano fine alle discriminazioni contro le persone non eterosessuali: gay repressi che possono diventare i peggiori nemici della stessa comunità GLBT. (Roberto Taddeucci)

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...