Ricerca: eiaculare spesso protegge dal cancro

di

L'attività sessuale non provoca il cancro alla prostata, e gli uomini che eiaculano frequentemente potrebbero addirittura proteggersi dalla malattia.

529 0

CHICAGO – L’attività sessuale non provoca il cancro alla prostata, e gli uomini che eiaculano frequentemente potrebbero addirittura proteggersi dalla malattia. Lo affermano alcuni ricercatori americani coinvolti in uno studio che ha riguardato 29.000 uomini sani e il loro comportamento sessuale di tutti i tipi, inclusa la masturbazione e la polluzione notturna. I risultati confermerebbero una precedente più piccola ricerca australiana del luglio scorso che era giunta a conclusioni simili.
La questione principale della precedente ricerca – ha detto Michael Leitzmann, capo del team di ricerca – era di capire se la frequenza sessuale provocasse il cancro alla prostata, sulla base del fatto che l’aumento del livello di testosterone provocherebbe la crescita delle cellule della prostata.
Ma la nuova ricerca ha scoperto che “l’eiaculazione frequente non è correlata a un aumento del rischio. Non ci sono effetti dannosi. E… un aumento maggiore della eiaculazione sembra che protegga gli uomini dal cancro alla prostata”, ha detto Leitzmann, un medico e ricercatore del National Cancer Institute.
Lo studio suggerisc eche l’eiaculazione frequente potrebbe ridurre la concentrazione di “sostanze chimiche cancerogene che si accumulano subito nel fluido prostatico” e potrebbe ridurre lo sviluppo di cristalloidi “che sembrano essere associati in alcuni con il cancro alla prostata”.

Leggi   Guida al sesso anale, giornalista di Teen Vogue risponde magistralmente alle proteste
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...