Ricerca europea: gli italiani non fanno coming out

di

La più grande ricerca europea su uomini gay e bisex di 31 paesi rivela che è visibile solo il 49% del campione italiano, un dato vicino all'Est Europa....

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
969 0

"Il questionario per capire il sesso tra maschi" era il titolo di Emis, la più grande ricerca europea rivolta "agli uomini gay e bisessuali e in generale agli uomini che fanno sesso con gli uomini!". Anche l’Italia ha fatto la sua parte e in 16 mila hanno risposto alle domande del questionario online che oggi esce con i risultati di questo lavoro durato quattro mesi e dal quale, però, esce un primo dato desolante, quello sulla visibilità.

Meno della metà dei partecipanti si è infatti dichiarato, in famiglia o con gli amici, gay o bisessuale. Ad aver fatto coming out è solo il 49% del campione. "I paesi occidentali – nota Raffaele Lelleri dell’Università di Bologna – fanno registrare valori di almeno 20 punti percentuali superiori. Il nostro Paese pare scontare una sorta di ‘ritardo’ che desta una certa preoccupazione e che rappresenta una sfida: la comunità gay italiana deve infatti affrontare problemi analoghi a quelli che si pongono anche agli altri, tra cui la rapida diffusione dell’HIV, avendo però – al contrario degli altri – come riferimento una popolazione per lo più invisibile".

A proposito di HIV, vero tema al centro della ricerca, i dati delle infezioni sembrano minori rispetto a quello degli altri paesi. Sebbene sia il 40% dei partecipanti ad aver fatto un test del virus negli ultimi 12 mesi gli uomini gay o bisessuali sieropositivi sono 1 ogni 15 (il 6,9% del campione). Un dato questa volta positivo, perché inferiore rispetto agli altri paesi europei occidentali.

L’Italia è stato il terzo paese che ha più contribuito alla raccolta dei dati di Emis con 16.689 questionari, dopo la Germania con 55.992 e la Gran Bretagna con 18.393 questionari. I banner per la partecipazione anonima sono stati ospitati su tutti i maggiori siti di informazione lgbt come Gay.it e su siti di incontro come Me2.it. La ricerca, finanziata dalla Comunità Europea, pubblicherà i dati definitivi solo a settembre 2011. Nel frattempo, ulteriori informazioni e dati sono disponibili su www.emis-project.eu

Leggi   Karl Schmid, inviato della ABC fa coming out: 'sono sieropositivo, basta tabù: non abbiate paura'
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...