Roma: inaugura l’Ufficio Nuovi Diritti CGIL

di

Inaugurazione il 2 ottobre alla presenza di Veltroni, Grillini, la De Simone, Gullotta, Carla Fracci, Sabrina Ferilli e altri.

627 0

ROMA – Mercoledi’ 2 ottobre inaugura l’Ufficio Nuovi Diritti di Roma e del Lazio. Alla cerimonia di inaugurazione hanno confermato la loro presenza: On.le Alfonso Pecoraro Scanio, On.le Franco Grillini, On.le Katia Zanotti, On.le Maura Cossutta, On.le Titti De Simone, l’Assessore Di Carlo, Enzo Foschi Consigliere Comunale, Leo Gullotta attore, Delia Vaccarello giornalista de "L’Unità", le Associazioni Mario Mieli, Arcilesbica, Arcigay, Acitrans, DGP e il MIT.

In attesa della conferma la partecipazione (quasi certa) del Sindaco di Roma Walter Veltroni, di Sabrina Ferilli, Carla Fracci e di Serena Dandini.

L’Ufficio Nuovi Diritti di Roma e del Lazio, con il Responsabile Alessandro Cardente, inizia il suo percorso nella lotta alle discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere, ma anche per la difesa a tutto campo dei diritti di cittadinanza e delle pari opportunità, nel mondo del lavoro e nella società civile

La cerimonia di inaugurazione comincerà mercoledì 2 ottobre alle ore 9.30 in Piazza di Porta Maggiore: il Tram dei Nuovi Diritti attenderà i suoi ospiti (obbligatoria la prenotazione) partendo alle ore 9.45 per un breve tragitto nella città. Durante il percorso sarà offerta una colazione. Alle 11, in Piazza Risorgimento, si svolgerà la Conferenza Stampa con la partecipazione di Guglielmo Epifani Segretario Generale della CGIL, M. Gigliola Toniollo Resp.le Ufficio Nuovi Diritti CGIL Nazionale, Morena Piccinino Segretaria Confederale, Stefano Bianchi Segretario Generale della CGIL di Roma e Lazio.

L’ufficio ha già aperto il proprio sito internet: www.lazio.cgil.it/nuovidiritti email nuovidiritti@lazio.cgil.it. La sede dell’ufficio è in Via Buonarroti, 39 a Roma. Per le prenotazioni 3394625568 Tel 06/49205327 Fax 06/49205271.

Leggi   Università licenzia professoressa per un post a sostegno delle persone LGBT
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...