Roma: Mostre in casa per aiutare il quartiere

di

L'Esquilino mostra il mondo: Un ciclo di esposizioni con artisti internazionali negli appartamenti del quartiere di Roma più apprezzato dai gay.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Una mostra particolare, quella promossa da "Porta Magica", in collaborazione con la De Florio Arte, e che vede aprire, per questo primo appuntamento, due abitazioni dell’Esquilino: quella dell’artista Loretta Surico, in Via Napoleone III, 70 e quella di Antonio Trinchieri, funzionario della Cooperazione allo Sviluppo del Ministero Affari Esteri, in Via Napoleone III, 86. Infatti l’esposizione, che si terrà dal 7 al 30 maggio, con orario 16-20 (ma su appuntamento) avrà proprio luogo nei due appartamenti, incrociando vissuto e arte, quartiere reale e progetti estranei. Perché, come dicono gli organizzatori «la cultura e l’arte hanno sempre rappresentato il ponte per la coesistenza tra culture diverse e l’ottimizzazione per scambi commerciali».

Lo speciale evento si inaugurerà la sera del 7 maggio alla presenza del Ministro dei Beni Culturali e Ambientali On. Giovanna Melandri. Per altro anche uno dei due "ospiti" dell’esposizione, Antonio Trincheri, è candidato alle prossime elezioni amministrative alla circoscrizione 1 e 9 di Roma, nelle liste dei Verdi, in rappresentanza del movimento omosessuale che proprio nella circoscrizione 1 ha incontrato tante opposizioni in occasione dello scorso gay pride.

La mostra è il primo di un ciclo di appuntamenti che vedrà di volta in volta l’apertura delle nuove abitazioni dell’Esquilino, ed avviene in un momento in cui l’arte contemporanea, per alcuni ritardi istituzionali (negli ultimi tempi in via di soluzione) e per la necessaria ridefinizione dello spazio galleria, ha scelto per mostrarsi, recentemente, proprio le abitazioni. Il quartiere è uno dei più particolari di Roma: situato nelle vicinanze della stazione, è lo spazio più multietnico della capitale, e da qualche tempo è abitato con sempre maggiore presenza anche dda artisti, galleristi, uomini di cultura e molti gay. Tra contraddizioni e scambi, l’Esquilino è oggi uno dei quartieri del centro storico più interessante e dinamico.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...